Benvenuti!

Benvenuti!

BENVENUTI!

BENVENUTI
BENVENUTI Ricettesexy.com

L’ amore….

Un proverbio popolare afferma che

Quando si ama, anche i sassi diventano stelle

Un altro recita che

Scalda più l’amore che mille fuochi

Sì, può darsi, ma a voler essere concreti mi sembra anche molto valido l’ asserto:

La tavola ed il letto mantengono l’affetto

Proprio così, care anime innamorate: occorre prestare molta attenzione contemporaneamente alla tavola ed al letto, se si desidera che una relazione d’amore funzioni davvero.

Sia che vi troviate all’ inizio del rapporto, avvolti nella magia dei primi appuntamenti, degli sguardi intensi, delle farfalle nello stomaco, sia che il vostro amore sia consolidato e forte come una roccia, nessuno può sottovalutare i positivi e e benvenuti effetti della buona cucina sulla coppia.

La verità assoluta è che in Italia si è sempre amato il buon cibo in modo viscerale, carnale.

Il maschio italiano, in particolare, spesso vive l’ esperienza del mangiare con fervore quasi mistico.

A noi che siamo donne italiane tocca quindi per definizione  di subire le conseguenze di una sana e radicata tradizione che ai nostri giorni è considerata talmente trendy  da diventare una mania, un’ ossessione.

E’ sotto gli occhi di tutti il continuo ed incessante manifestarsi di sorridenti professionisti o aspiranti chef che spignattano in TV o su Youtube e che scrivono in siti e blog senza sosta, senza pietà, come se non avessero altra ragione di vita che passare l’ intera esistenza ai fornelli…mentre a noi  tocca fare i conti pure con la vita reale: lavoro, figli, fidanzati, mariti, capi, impegni di ogni tipo.

Probabilmente fanno impazzire anche voi quelle disinvolte comari di ogni regione d’ Italia, (perché il virus di proporre ricette on line ha contaminato tutto lo stivale senza distinzione tra nord, centro, sud e isole comprese) che con un sorriso orizzontale ed una strana luce simile ad una furia diabolica negli occhi, posizionate davanti alla telecamera nella loro bella cucina, vi apostrofano come benvenuti ed iniziano a proporre la loro personalissima ed originale ricetta, esordendo così: “ E’ semplicissima…” e poi già dal titolo, che fa fatica lei stessa a ricordare, una roba tipo “Sgnunfoli annegati in bagna di rum e alchermes farciti con crema pasticcera magica triplo strato e ricoperti di glassa pistacchiosa meringata all’ italiana” già si capisce che anche un pasticcere tipo Luca Montersino impiegherebbe una giornata di lavoro per realizzare questo dolce.

E difatti iniziano a preparare una fontana di farina e ad impastare uno gnoccolone mostrando bicipiti allenati che un culturista se li sogna….sempre che non tirino fuori un aggeggio improponibile in una cucina normale, specie in quella di una persona single: la PLANETARIA….il nome, secondo me, già lascia intendere che le dimensioni di quello che puoi inserirci all’ interno potrebbe sfamare appunto l’ intero pianeta.

Poi è talmente ingombrante da sfidare le cucine più attrezzate; se si pensa inoltre che di media la capacità della ciotola è di circa 6 litri….cosa si vuol fare con 6 litri di liquido? La besciamella per la sagra della lasagna giù in paese?

Mistero. Eppure continuano imperterrite ad incoraggiare con dettagli precisi sul quantitativo degli ingredienti e sulla tempistica di esecuzione.

Sì. Ciao. Benvenuti nell’ incubo.

Lo so io ad esempio quanti sono 2,5 dl di latte?  Ma certo! Un quarto di litro! E che ci vuole a prendere il cartone e separarlo in 4 parti uguali utilizzandone  solo 2 e poi cercando di reinserire nel cartone quello che non serve? Fantastico! E con i solidi non va tanto meglio, ammesso che io abbia la bilancia, se ogni volta che devo pesare il burro, il lievito, la farina, e tutto il resto devo continuamente prendere e riporre ciotole su ciotole…Nel frattempo mi è spuntata una ruga in più sulla fronte…

A proposito di tempo…come fanno a garantire che finirai la preparazione in 10 minuti?

E se io per sbucciare una mela ci impiego un quarto d’ ora e tu 10 secondi netti?

Fate le brave, su. Sarò eccessivamente pragmatica ma preferisco misurare in cucchiai, tazzine e bicchieri e dividere la ricetta in poche mosse rapide, evitando le grammature e le tempistiche professionali…la serata si avvicina, non c’è tempo di giocare al Piccolo Chimico…

Ai tempi di mia madre, casalinga eccellente, se una donna lavorava era quasi automaticamente esonerata dalle faccende domestiche; anche cucinare era un’ azione ridotta ai minimi sindacali.

Oggi no.

Oggi tocca essere come minimo una manager, intellettuale, mutimediale, socialmente connessa, palestrata, parrucchierata, con le unghie perfette, vestita da modella, irta su tacchi assurdi, sessualmente attiva, intrigante, simpatica ed attraente sempre e comunque.

E in più devi saper cucinare.

Se pensi che neppure le attrici e le Veline si esimono dall’ obbligo di preparare manicaretti per amori e amici…

Bisogna correre ai ripari.

Sì, perché potrebbe capitare che il vostro adorato “lui”, soprattutto nella fase iniziale del rapporto, per mille, svariate e funeste ragioni, la sera vi inviti a cena fuori sempre meno spesso e comunicandovi come il Take Away lo appesantisca, preferisce chiedervi una “cenetta romantica casalinga”, sfoggiando il suo tono più innocente ed allo stesso tempo snervante che gli sia mai uscito dalle labbra.

Magari vi dice pure che è disposto ad accontentarsi di una minestrina o di un panino…ma è evidente che sotto sotto sta mentendo e desidera solo mettervi alla prova, carico dei ricordi delle ricette della sua adorata mamma, o della sua ex che sfornava più torte di Nonna Papera o della nuova collega che di sicuro si sarà frullata pure il cervello dentro quel dannato Bimby…

A voi che, nonostante abbiate fatto del vostro meglio destreggiandovi tra doveri e commissioni tutto il giorno e che probabilmente non avete avuto nemmeno il tempo di fare la spesa, vi accingete a preparare stanche ed in ritardo una “cenetta per 2”, è dedicato questo blog di ricette così sexy, leggere, semplici, piccanti ed indimenticabili che riuscirete a sorprenderlo, conquistarlo per sempre e volgere la pericolosa moda della “buona cucina” a vostro completo ed imperituro vantaggio.

Siate i benvenuti e se desiderate seguire ricettesexy.com, in poche e davvero facili mosse, imparerete come conquistarlo definitivamente e stenderlo ai vostri piedi.

Perché state certe che oggi più che mai, la via che porta al suo cuore passa di sicuro dal suo stomaco.

BENVENUTI NEL BLOG!

About the Author