Articoli del blog

La spesa per una cena romantica

La spesa per una cena romantica

spesa cena romantica
spesa cena romantica

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Esistono due modi opposti di fare la spesa.

  1. Trascinando sé stessi ed il carrello senza fretta al Centro Commerciale, con la flemma tipica del bradipo nel giorno di festa , l’ attività neuronale ridotta al minimo ed un bassissimo livello di attenzione generale;
  2. Sfoggiando la stessa furia di una delle tre Erinni, con i minuti contati, i battiti cardiaci oltre la soglia di guardia, l’ ansia di essere già in ritardo di una vita e la premura di rientrare in casa per preparare la cena.

Se appartenete alla prima categoria e riuscite almeno una volta alla settimana a riempire il carrello di provviste,  la fortuna vi sorride sicuramente e quindi potete approfittare del  giorno di calma per fare la spesa, organizzandovi ad acquistare derrate che non essendo facilmente deperibili possono salvarci dallo stress di recarci al supermercato  tutte trafelate poco prima di rientrare a casa la sera.

Supponiamo di aver  deciso di preparare una cena romantica ma non c’è il tempo di comprare un bel niente perché si è fatto troppo tardi.  Rinunciamo o ci arrendiamo al poter servire solo un piatto di pasta all’ olio? Certo che no, evitiamo l’ effetto cucina ospedaliera, per carità.

Ecco allora una piccola guida furba per riuscire, senza aver acquistato cibi freschi al super, a servire una deliziosa cenetta al partner in tempo da record, semplicemente aprendo gli scaffali della cucina.

spesa cena romantica 2
spesa cena romantica 2

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Alimenti da tenere sempre in dispensa per approntare una cena romantica:

  • Pasta di grano duro e Riso – Sembra scontato ma è difficile cucinare un primo piatto solo con le pentole…cerchiamo di osare formati di pasta corta sinuosi, che trattengano bene cottura e sughi ed acquistiamo riso di buona qualità: ne vale la pena;
  • Pane in cassetta – Se non si è potuto reperire il pane fresco, qualche tartina o bruschetta sopperirà la mancanza…a la guerre comme a la guerre…;
  • Ortaggi sott’ olio – Funghetti, carciofini, melanzane, peperoni e cipolline sono versatili a tutto pasto sia come ingrediente per la preparazione di un sugo che come contorno o antipasto;
  • Olive, pomodori secchi e capperi – Si conservano sott’ olio o sottosale egregiamente e per lungo tempo, impagabili per dare brio ad un’ infinità di preparazioni, condendo i piatti con uno stuzzicante sapore mediterraneo;
  • Tonno in scatola e bottarga di tonno – Insieme si può preparare un primo a base di pesce chic e sensuale senza essere passati dalla pescheria… http://ricettesexy.com/2016/02/25/caserecce-al-tonno-e-bottarga/;
  • Alici sott’ olio – Ottime alleate del gusto, tornano utili per preparazioni semplici e rapidissime http://ricettesexy.com/2016/02/25/spaghetti-alle-alici/;
  • Pesto e salsa di pomodoro – Sono base per tantissimi piatti, arricchiti con verdure e spezie accompagnano ricette dalle più semplici alle più importanti;
  • Erbe aromatiche secche – E’ importante conservare dei vasetti  di basilico, prezzemolo, origano, timo, menta, salvia e rosmarino: basteranno per personalizzare qualsiasi ricetta e dureranno a lungo;
  • Frutta secca – Noci, nocciole, mandorle rifiniscono e rendono croccanti ed afrodisiaci i piatti più svariati;
  • Spezie – Cannella, Zenzero, Curcuma, Curry, Peperoncino non possono mancare in dispensa se si desidera preparare una cena dalle proprietà afrodisiache;
  • Cioccolato fondente – Una tavoletta sciolta a bagnomaria, qualche frollino ed una golosa fonduta è pronta per essere servita, rapida, efficace e sexy;
  • Gelato in vaschetta – Accompagnato con frutta fresca o secca o con il cioccolato è il modo più veloce di preparare un dessert di fine pasto senza fare eccessivi salti mortali con la pasticceria

Per fare la spesa per una cena romantica è necessario avere le idee piuttosto chiare sia su quello che si desidera cucinare che su quanto occorre stipare all’ interno della propria dispensa, per servirsene nelle situazioni di emergenza, quando il frigo non è stato adeguatamente riempito di alimenti freschi perché non si è avuto il tempo di fare la spesa giornaliera ma bisogna comunque portare a termine il compito di servire in tavola la nostra cena romantica.

Un menu sexy salva unghie

Un menu sexy salva unghie

UNGHIE…CHE PASSIONE

Unghie sexy

Belle, vero? E si può tranquillamente asserire che di media costino tempo e denaro…
Dite pure la vostra ma questa benedetta nail art dedicata alle unghie se da un lato riscuote larghi e lusinghieri consensi dall’ altro impegna non poco le destinatarie che usufruiscono settimanalmente della pratica.
Eppure impunemente anche questo appuntamento si somma alla consueta visita dal parrucchiere, dal quale ci si reca onde evitare di apparire permanentemente con la stessa pettinatura dello yeti ed a quello con l’ estetista, vuoi per la depilazione o vuoi per qualsivoglia trattamento più o meno flagellante con il quale pare sia scritto da qualche parte si è tenuti implacabilmente a punirsi.
Quindi, al fine di raggiungere l’ obiettivo “unghie curate” si sono sfidati nell’ ordine: il buon senso, lo spirito di appartenenza allo status sociale, la perenne ricerca di un parcheggio in centro, l’ incastro strategico dell’ orario dell’ appuntamento prefissato in bilico tra un impegno X ed un obbligo Y, la pazienza di Giobbe e di molti altri saggi più o meno storicamente celebrati, l’ ansia di chiedere troppo al portafogli, lo sforzo cerebrale faraonico richiesto dalla scelta della forma delle unghie, del colore dello smalto e dello stile dei decori e la consapevolezza ineluttabile che tutto questo esteso processo dovrà essere immancabilmente ripetuto con cadenza settimanale.
Però, perché c’è sempre un però che sostiene perfino l’ insostenibile leggerezza della mente umana, adesso ce le hai davanti e puoi godertele, le tue curate, ordinate e very fashion look unghie smaltate: giusta ricompensa dopo tanto affannoso patire.
Che ne diresti allora a questo punto di affettartele per bene nel tentativo di preparare la cena per il tuo amato reuccio? Una bella ghigliottinata all’ unghia del dito medio mentre tagli una carota e sei certa di esserti garantita la copertura di nervosismo e collericità per tutta la serata!
Così non solo sarai simpatica come una versione di latino di Tacito ma il tuo essere scontrosa come un orso colliderà impietosamente con la sua indifferente seraficità, con il risultato che la tua agitazione finirà per superare i livelli di guardia e, una volta rotti gli argini della calma, si sa che il fiume dell’ autocontrollo straripa con frasi animate, concitate e quasi mai urbane che sarebbe meglio non esternare…
E se stoicamente decidi di resistere come Giovanna D’ Arco, incurante dell’ accidentale tranciamento che è accaduto, ci penserà lui più tardi, gentilmente ed inesorabilmente a girare il coltello, questa volta nella piaga, facendoti notare che ti sei amputata un’unghia come se ti fosse esploso un petardo in mano…Non si sa bene il perché ma è possibile affermare che tutti gli uomini , più o meno insistentemente sono portati a guardare le mani della partner.
Che si fa, allora? Si evita accuratamente di cucinare? Ok, non è mica obbligatorio, però fermiamoci un attimo a pensare obiettivamente: per quanto tempo la visione delle fantastiche unghie della partner terrà il lui in questione occupato e concentrato prima di sentire il rumore del vuoto del suo stomaco?
Finirà per assaggiarsi le sue di unghie o vogliamo concedergli un’ alternativa commestibile?
Ecco un menu che NON prevede alcun taglio…hai inteso bene, cherie, non c’è nulla da sezionare, sminuzzare, porzionare o che necessiti che tu impugni un coltello.
Un menu salva-unghie, salva-nervi e quindi salva-serata. Sempre sexy-style. E’ il nostro Menu Sexy Morbido e Voluttuoso.

ANTIPASTO:  Chicche di patate finger

PRIMO PIATTO: Penne con crema di pesto, ricotta e granella di nocciole

SECONDO PIATTO: Scaloppine ubriache con carciofi

CONTORNO: Crema di patate con zenzero e cannella

DESSERT: Caffè belga con panna e amaretti

 

San Valentino a tavola con ricette sexy!

Buon San Valentino!

SAN VALENTINO
SAN VALENTINO

Eccoci di nuovo pronti a celebrare l’ amore, a scivolare nel romanticismo dichiarato, a sognare un giorno perfetto e, soprattutto, una serata indimenticabile da condividere con il partner.
Oggi si indugia nei ricordi, si scava nelle emozioni che nella quotidianità rimangono un po’ sopite e ci si abbandona alla dolcezza, alle carinerie, nella gioia di perseguire l’ intento di comunicare alla nostra metà quanto è profondo l’ amore che ci pervade il cuore, sognando magari di essere piacevolmente sorpresi da qualche gesto inaspettato e poetico.
Sì, nella teoria… e magari anche nella buona e sana consuetudine legate alla festività in questione.
Nella pratica invece prepararsi alla ricorrenza odierna può prevedere solo di accettare un invito fuori a cena, magari nel ristorante che da tempo si desiderava provare o nel solito posto preferito dove abbiamo amato trascorrere tante cene gradevoli ma, perché c’è sempre un “ma” che può cambiare anche i piani meglio progettati, c’è da prendere in considerazione la possibilità che questa sera decidiate di preparare in casa la cena romantica per eccellenza: la cena di San Valentino…
Se è vostra abitudine cimentarvi nell’ impresa, a San Valentino come in altre occasioni e se, soprattutto, l’ idea di organizzare la cena in casa è figlia di un piacere personale oltre che di un autentico gesto d’ amore, oggi ricettesexy.com vi propone un menu ad hoc che stimolerà in egual misura la vista, l’ olfatto, il gusto ed il tatto. Se al contrario la decisione di cenare in casa proviene da una più o meno velata e gentile richiesta del partner, il quale magari non è ben consapevole della vostra perizia ai fornelli considerato il poco tempo trascorso dall’ inizio del rapporto o se soltanto si preferisce l’ intimità delle mura domestiche ai ristoranti sovraffollati di questa sera, niente paura: il menu semplice che vedrete in questo post fa sicuramente per voi.
Non occorre essere grandi chef e nemmeno trascorrere l’ intero pomeriggio ai fornelli. Basta poco, ma il risultato sarà notevole. Iniziamo ad inquadrare lo stile della cena. Questa sera è San Valentino, quindi possiamo osare un po’ di sensualità in più ed uscire dai soliti schemi.
Magari vi piacerebbe apparecchiare sul letto, godendovi una sorta di pic-nic su un terreno comodo, oppure preferireste creare l’ atmosfera giusta con luci soffuse, candele, musica soft attorno ad un tavolino per due in salotto…Sono entrambe gradevolissime soluzioni: l’ importante, stasera più che mai è escludere l’ opzione di cenare in cucina.
Certo ci sono cucine molto belle e monolocali altrettanto funzionali che riducono la possibilità di scegliere una location differente ma questa sera è l’ atmosfera di intimità che deve vincere su tutto, quindi meglio anche il tavolo basso del salotto, apparecchiato con cuscini come sedute al posto delle sedie che passare la serata guardando il frigorifero, il lavello ed il piano cottura. Assolutamente no.
Questa cena è sexy, deve essere particolarmente audace ed il tutto deve essere chiaro da subito.
Non occorre esagerare con le decorazioni, il buon gusto e la praticità è meglio che prevalgano, quindi evitiamo di riempire la casa con palloncini a forma di cuore, nastrini e coccarde bambinesche: puntiamo piuttosto su piccole composizioni di rose rosse, che regaleranno profumo e freschezza all’ ambiente e curiamo l’ illuminazione, prediligendo lampade da tavolo e candele, cercando di mantenere lo stesso stile sulla tavola.

SAN VALENTINO 2

Veniamo quindi al menu di oggi e scopriamone il tema dominante. Non c’è niente di più sexy che gustare una cena con le mani, riducendo al minimo l’ uso delle posate. Stasera l’ atmosfera sarà calda, pertanto sarebbe opportuno proporre un menu appetitoso ma leggero, sensuale e profumato ma anche facile e divertente da consumare.

La nostra CAPRESE FINGER, ad esempio, si presta perfettamente all’ occasione, grazie alla sua versatilità e rapidità di esecuzione: sarà l’ antipasto romantico e facile da imboccare…qualche stecchino a forma di cuore, poi, sarebbe perfetto per richiamare il poeticismo della serata.
Il consiglio, se al partner non dispiace, è di arricchire il piatto con una spolveratina di paprika, così iniziamo a rendere piccantina la cena.
I TORTIGLIONI PICCANTI, come primo piatto, costituiranno l’ unica eccezione nell’ uso delle posate; del resto, se abbiamo optato per la tavola, l’ apparecchiatura sarà comunque quella standard. Di sicuro il profumo dei pomodorini e la freschezza dei capperi continueranno a stuzzicare il palato del partner, mantenendo il gusto sulla nota provocante e trasgressiva del peperoncino.
Anche il secondo piatto si potrà portare alla bocca con le mani: gli STRACCETTI DI POLLO AL LIMONE, se da un lato saranno semplici da preparare, dall’ altro si presteranno ad essere impreziositi in superficie con spezie in polvere come ad esempio lo zenzero, tonico e digestivo, la senape, che favorisce il desiderio, l’ origano, che ha un’ azione stimolante o il potente curry, che aumenta la pressione sanguigna e…la passione.
La cena può continuare prevedendo un contorno altrettanto sexy da mangiare che vede come protagonista il croccante sedano, vegetale dedicato a Plutone, dio non solo degli inferi, ma anche del sesso.
Sarà perfetto portare in tavola le COSTE DI SEDANO IN SALSA TONNATA, leggere, intriganti e sfiziosissime.
Per concludere il pasto, potremmo servire un dessert morbido e sensuale, dal fascino esotico ed accattivante, che coniuga l’ erotismo del cocco alla licenziosità del cioccolato; si tratta delle PRALINE DI RICOTTA E COCCO, la cui forma vi lascerà scegliere se consumare il dolce restando seduti a tavola o se preferire di spostarvi altrove…
Qualunque sia il vostro Valentino, qualunque sia la vostra attitudine ai fornelli ed il tempo a vostra disposizione per cucinare, provate il nostro menu e raccontateci le vostre impressioni.
Non dimenticate di bagnare la serata con un buon vino rosso, che potete servire a tutto pasto, magari profumato e fresco come un frappato o un syrah oppure un ottimo merlot.
Un brindisi con un calice di bollicine, se si vuole accompagnato da qualche cioccolatino farà il resto, sciogliendo ogni tensione ed inibizione.
Buona serata di San Valentino a tutti gli innamorati, dunque, perché “L’amore è come la buona cucina, le cose speciali nascono sempre da ingredienti semplici, ma sono rese magiche dalla fantasia… “ – Paul Mehis

SAN VALENTINO 1

Perché intitolare il blog ricette sexy ?

RICETTE SEXY

Perché intitolare il blog “ ricette sexy ”?

RICETTE SEXY
Perché intitolare il blog ricette sexy ?

Se il nesso tra la cucina ed il sesso si può ritenere universalmente acclamato, il concetto di ritenere “ sexy ” una ricetta piuttosto che un’ altra potrebbe sfuggire.

In questo blog non si parla solo di cibi dalle presunte, o reali che siano, caratteristiche atte a catalogarli come “ afrodisiaci ” ma anche di forme, di modi di gustarli, di spezie ed erbe aromatiche in grado di favorire la circolazione del sangue, di profumi, di consistenze e di sapori evocativi del piacere, inteso nella massima accezione del termine.

Esplorare combinazioni gustative ed olfattive di indubbio effetto tra una ricetta all’ apparenza semplice e riconoscibile ma che cela all’ interno della sua struttura peculiarità che la spingono sulla frequenza dell’ erotismo può portare ad ottenere risultati entusiasmanti ed inaspettati da una cena romantica, ad apprezzare nuove esperienze gastronomiche con il proposito di avvicinare la coppia e di regalarle momenti intensi e ricchi di benessere.

L’ accuratezza della cernita degli ingredienti presenti nelle ricette del blog fonda le sue basi nel conseguimento dell’ obiettivo di accostare profumi e sapori assonanti ed armoniosi, stimolanti e ghiotti, delicati e sensuali.

E’ inoltre innegabile che l’ aspetto visivo di una pietanza sia importante quanto il profumo ed il sapore stessi e pertanto le forme, i colori, la “ mise en place ” suggerita per il servizio concorrono per rendere scenografiche ed ancora più invitanti le ricette sexy di questo blog.

Non sono necessari interi servizi di piatti pregiati né tovaglie costose per rendere ad una tavola per due commensali l’ aspetto accogliente di una cena romantica e di buon gusto.

Colori a contrasto, materiali naturali, candele, piccoli bouquet e tessuti semplici creano atmosfera in qualsiasi ambiente nel quale si desidera si svolga il pasto.

All’ interno di ricettesexy.com si trovano decine di foto in grado di regalare spunti decorativi per arricchire la vostra tavola ed apparecchiare mettendo il vostro ospite al centro dell’ attenzione ma pur sempre  a suo perfetto agio, predisponendolo alla degustazione dei vostri succulenti menu.

Il “ fil rouge ” che collega tutte le ricette presenti in questo blog è altresì la praticità, laddove l’ efficacia di una preparazione fattibile e garantita è in grado di condurre ad un porto sicuro anche le aspiranti cuoche più inesperte. Il dosaggio degli ingredienti strizza l’ occhio a recipienti di uso comune come tazzine e bicchieri piuttosto che alle solite bilance e contenitori graduati.

Analogamente i passi delle ricette sono estremamente essenziali e lineari tanto da non necessitare di foto di passaggi intermedi all’ interno della stessa preparazione.

Ecco quindi che sia chi ha già esperienza ma desidera ottimizzare i tempi di permanenza in cucina sia chi non possiede elevata dimestichezza con i fornelli può riuscire ad approcciarsi a ciascuna delle ricette che si trovano all’ interno di ricettesexy.com.

Abolite le cotture lente e complicate, ridotto a zero l’ utilizzo del forno tradizionale con le possibili e spiacevoli conseguenze dovute all’ obbligo di prestare attenzione alle  temperature ed a tempistiche prestabilite, le ricette di cucina proposte in ricettesexy.com si rivolgono agli amanti di tutte le età che desiderano trascorrere una serata perfetta, godendosi una cena sempre gustosa ma mai snervante e tediosa nella preparazione, così da avere il tempo ed il diletto di concentrarsi su altro, sia che si preferisca  prepararsi all’ occasione avendo cura del proprio aspetto, sia che la decisione di cenare in casa sia stata presa all’ ultimo momento,  impedendo la facoltà di organizzarsi al meglio e con il dovuto  anticipo.

Particolare attenzione nella selezione delle ricette del blog è rivolta alla leggerezza, intesa come la possibilità di assumere pietanze in grado di facilitare una sana digestione, evitando di appesantire sia  lo stomaco che il resto della serata.

Cotture piuttosto rapide, alimenti al naturale ed una costante predilezione per erbe aromatiche e spezie concorrono a soddisfare anche le esigenze di palati difficili da appagare, offrendo menu perfetti per tutti i gusti, sia che la richiesta preveda un menu vegetariano, sia che i commensali siano carnivori affamati come lupi in regime di digiuno forzato, sia che la cuoca in questione ami stupire il proprio ospite con piatti un po’ diversi dalla cucina tradizionale casalinga. Ricette sexy, dunque, suddivise in 5 categorie: Antipasti, Primi piatti, Secondi piatti, Contorni e Dessert e proposte in abbinamenti di menu completi, dall’ antipasto al dolce, oppure da combinare a piacere seguendo il proprio gusto personale e quello del partner.

Il successo ed il divertimento sono assicurati…affinché ogni cena preparata con amore possa trasformarsi in una serata strepitosa o in una ricorrenza da non dimenticare. Buone ricette sexy a tutti…!

Benvenuti!

BENVENUTI!

BENVENUTI
BENVENUTI Ricettesexy.com

L’ amore….

Un proverbio popolare afferma che

Quando si ama, anche i sassi diventano stelle

Un altro recita che

Scalda più l’amore che mille fuochi

Sì, può darsi, ma a voler essere concreti mi sembra anche molto valido l’ asserto:

La tavola ed il letto mantengono l’affetto

Proprio così, care anime innamorate: occorre prestare molta attenzione contemporaneamente alla tavola ed al letto, se si desidera che una relazione d’amore funzioni davvero.

Sia che vi troviate all’ inizio del rapporto, avvolti nella magia dei primi appuntamenti, degli sguardi intensi, delle farfalle nello stomaco, sia che il vostro amore sia consolidato e forte come una roccia, nessuno può sottovalutare i positivi e e benvenuti effetti della buona cucina sulla coppia.

La verità assoluta è che in Italia si è sempre amato il buon cibo in modo viscerale, carnale.

Il maschio italiano, in particolare, spesso vive l’ esperienza del mangiare con fervore quasi mistico.

A noi che siamo donne italiane tocca quindi per definizione  di subire le conseguenze di una sana e radicata tradizione che ai nostri giorni è considerata talmente trendy  da diventare una mania, un’ ossessione.

E’ sotto gli occhi di tutti il continuo ed incessante manifestarsi di sorridenti professionisti o aspiranti chef che spignattano in TV o su Youtube e che scrivono in siti e blog senza sosta, senza pietà, come se non avessero altra ragione di vita che passare l’ intera esistenza ai fornelli…mentre a noi  tocca fare i conti pure con la vita reale: lavoro, figli, fidanzati, mariti, capi, impegni di ogni tipo.

Probabilmente fanno impazzire anche voi quelle disinvolte comari di ogni regione d’ Italia, (perché il virus di proporre ricette on line ha contaminato tutto lo stivale senza distinzione tra nord, centro, sud e isole comprese) che con un sorriso orizzontale ed una strana luce simile ad una furia diabolica negli occhi, posizionate davanti alla telecamera nella loro bella cucina, vi apostrofano come benvenuti ed iniziano a proporre la loro personalissima ed originale ricetta, esordendo così: “ E’ semplicissima…” e poi già dal titolo, che fa fatica lei stessa a ricordare, una roba tipo “Sgnunfoli annegati in bagna di rum e alchermes farciti con crema pasticcera magica triplo strato e ricoperti di glassa pistacchiosa meringata all’ italiana” già si capisce che anche un pasticcere tipo Luca Montersino impiegherebbe una giornata di lavoro per realizzare questo dolce.

E difatti iniziano a preparare una fontana di farina e ad impastare uno gnoccolone mostrando bicipiti allenati che un culturista se li sogna….sempre che non tirino fuori un aggeggio improponibile in una cucina normale, specie in quella di una persona single: la PLANETARIA….il nome, secondo me, già lascia intendere che le dimensioni di quello che puoi inserirci all’ interno potrebbe sfamare appunto l’ intero pianeta.

Poi è talmente ingombrante da sfidare le cucine più attrezzate; se si pensa inoltre che di media la capacità della ciotola è di circa 6 litri….cosa si vuol fare con 6 litri di liquido? La besciamella per la sagra della lasagna giù in paese?

Mistero. Eppure continuano imperterrite ad incoraggiare con dettagli precisi sul quantitativo degli ingredienti e sulla tempistica di esecuzione.

Sì. Ciao. Benvenuti nell’ incubo.

Lo so io ad esempio quanti sono 2,5 dl di latte?  Ma certo! Un quarto di litro! E che ci vuole a prendere il cartone e separarlo in 4 parti uguali utilizzandone  solo 2 e poi cercando di reinserire nel cartone quello che non serve? Fantastico! E con i solidi non va tanto meglio, ammesso che io abbia la bilancia, se ogni volta che devo pesare il burro, il lievito, la farina, e tutto il resto devo continuamente prendere e riporre ciotole su ciotole…Nel frattempo mi è spuntata una ruga in più sulla fronte…

A proposito di tempo…come fanno a garantire che finirai la preparazione in 10 minuti?

E se io per sbucciare una mela ci impiego un quarto d’ ora e tu 10 secondi netti?

Fate le brave, su. Sarò eccessivamente pragmatica ma preferisco misurare in cucchiai, tazzine e bicchieri e dividere la ricetta in poche mosse rapide, evitando le grammature e le tempistiche professionali…la serata si avvicina, non c’è tempo di giocare al Piccolo Chimico…

Ai tempi di mia madre, casalinga eccellente, se una donna lavorava era quasi automaticamente esonerata dalle faccende domestiche; anche cucinare era un’ azione ridotta ai minimi sindacali.

Oggi no.

Oggi tocca essere come minimo una manager, intellettuale, mutimediale, socialmente connessa, palestrata, parrucchierata, con le unghie perfette, vestita da modella, irta su tacchi assurdi, sessualmente attiva, intrigante, simpatica ed attraente sempre e comunque.

E in più devi saper cucinare.

Se pensi che neppure le attrici e le Veline si esimono dall’ obbligo di preparare manicaretti per amori e amici…

Bisogna correre ai ripari.

Sì, perché potrebbe capitare che il vostro adorato “lui”, soprattutto nella fase iniziale del rapporto, per mille, svariate e funeste ragioni, la sera vi inviti a cena fuori sempre meno spesso e comunicandovi come il Take Away lo appesantisca, preferisce chiedervi una “cenetta romantica casalinga”, sfoggiando il suo tono più innocente ed allo stesso tempo snervante che gli sia mai uscito dalle labbra.

Magari vi dice pure che è disposto ad accontentarsi di una minestrina o di un panino…ma è evidente che sotto sotto sta mentendo e desidera solo mettervi alla prova, carico dei ricordi delle ricette della sua adorata mamma, o della sua ex che sfornava più torte di Nonna Papera o della nuova collega che di sicuro si sarà frullata pure il cervello dentro quel dannato Bimby…

A voi che, nonostante abbiate fatto del vostro meglio destreggiandovi tra doveri e commissioni tutto il giorno e che probabilmente non avete avuto nemmeno il tempo di fare la spesa, vi accingete a preparare stanche ed in ritardo una “cenetta per 2”, è dedicato questo blog di ricette così sexy, leggere, semplici, piccanti ed indimenticabili che riuscirete a sorprenderlo, conquistarlo per sempre e volgere la pericolosa moda della “buona cucina” a vostro completo ed imperituro vantaggio.

Siate i benvenuti e se desiderate seguire ricettesexy.com, in poche e davvero facili mosse, imparerete come conquistarlo definitivamente e stenderlo ai vostri piedi.

Perché state certe che oggi più che mai, la via che porta al suo cuore passa di sicuro dal suo stomaco.

BENVENUTI NEL BLOG!