Le ricette racchiuse in questa categoria sono i contorni afrodisiaci abbinati ai nostri secondi piatti, caldi o freddi, croccanti o morbidi, soddisfano il desiderio di ortaggi e verdure e possono essere protagonisti di un menu vegetariano ma anche vegano, come ad esempio le patate con mollica e prezzemolo, o le melanzane in agrodolce, o i pisellini piccanti.

Ciascuna ricetta resta fedele al concetto di semplicità di preparazione senza rinunciare alla piacevolezza di un piatto allettante ed afrodisiaco.

Se si desidera mantenere la cena romantica ancora più leggera, i contorni possono essere abbinati ai primi piatti e serviti come pietanza in sostituzione della seconda portata, creando così uno short-menu rapido ma ugualmente molto soddisfacente.

Colorati e stuzzicanti, i contorni del blog aggiungeranno alla cena la leggerezza dei vegetali ed il tocco suadente delle erbe aromatiche o delle spezie presenti all’ interno delle ricette, spezzando il ritmo tra una portata ed un’ altra.

contorni

Finocchi e parmigiano

Finocchi e parmigiano

La leggerezza dei finocchi si sposa alla perfezione con i formaggi stagionati.

I nostri Finocchi e parmigiano, da rosolare in padella, sono un piatto ghiotto ma delicato, semplicissimo da cucinare e molto indicato se si desidera evitare una cena troppo pesante ed impegnativa da digerire.

Nella ricetta dei Finocchi e parmigiano, inoltre, la presenza dello zafferano regala a questo contorno una invitante tonalità di giallo ed un gusto ricercato.

Prezioso e caro, lo zafferano si trova da sempre sul podio dei cibi afrodisiaci grazie alle sue proprietà vasodilatatorie, quindi renderà ancora più appetibile il piatto e sarà una pietanza fruttuosa nel menu afrodisiaco della vostra cena romantica.

INGREDIENTI PER 2 PERSONE:

  • 2 Finocchi;
  • 2 Noci di burro;
  • 1 bel pezzo di parmigiano;
  • 1 pizzico di Zafferano;
  • Sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE:

Lavare e tagliare a spicchi sottili i finocchi e farli rosolare in padella con il burro, lo zafferano ed un po’ d’acqua.

Salare e pepare. A metà cottura inserire il parmigiano a scaglie ed amalgamare il tutto.

Insalata di feta, arance e radicchio al miele

Insalata di feta, arance e radicchio al miele

Un contorno insolito, particolare, che quasi si avvicina ad un dessert è la nostra Insalata di feta, arance e radicchio al miele .

La feta è un formaggio eclettico, armonizza i piatti vivacizzandoli e sta bene quasi con tutto.

La dolcezza del miele stempera la nota amara del radicchio e l’a cidità dell’ arancia renderà ulteriormente stuzzicante l’ Insalata di feta, arance e radicchio al miele.

Indicata dopo un secondo importante o fritto, l’ Insalata di feta, arance e radicchio al miele ristabilisce l’ equilibrio dei sapori ed appare scenografica pur nella assoluta semplicità di preparazione.

INGREDIENTI PER 2 PERSONE:

  • 14-16 Cubetti di Feta;
  • 4 Foglie di radicchio;
  • 2 Arance piccole;
  • 2 Cucchiaini di miele;
  • Olio, sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE:

Tagliare il radicchio a listarelle e condirlo con olio, sale e pepe.

Tagliare l’ arancia a fette rotonde e poi ricavarne delle mezze lune.

Disporre il radicchio sul fondo del piatto, gli spicchi di arancia tutto intorno ed infine adagiare i cubetti di feta.

Guarnire con un cucchiaino di miele.

Coste di sedano

Coste di sedano

Coste di sedano in salsa tonnata

La ricetta delle Coste di sedano in salsa tonnata è estremamente astuta e maliziosa.

Se da un lato è la portabandiera delle ricette facili e veloci dall’ altro è un concentrato di sensualità.

Il sedano, infatti, è tra i più potenti cibi afrodisiaci naturali e consumato in Coste di sedano in salsa tonnata diventa pure croccante e goloso, inoltre rappresenta un contorno rinfrescante e delizioso in una cena romantica a base di pesce, pulendo la bocca tra una portata ed un’ altra.

Si prepara in un minuto, si presenta molto gradevolmente, si gusta con le mani e morso dopo morso alletta e provoca i sensi. Piatto consigliatissimo.

INGREDIENTI PER 2 PERSONE:

  • 4 Coste di sedano;
  • 1 Scatoletta di tonno;
  • 4 Cucchiai di salsa tonnata

PREPARAZIONE:

Emulsionare il tonno con la salsa tonnata e disporlo sulle coste pulite e private dei filamenti più duri.

Crema di patate

Crema di patate

Crema di patate con zenzero e cannella

La crema di patate è un contorno afrodisiaco morbido e confortevole, tra i più versatili in assoluto perchè il suo gusto neutro la rende compatibile con qualsiasi secondo in abbinamento, sia di carne che di pesce.

In commercio si trovano dei comodissimi preparati che ci liberano dall’ incombenza di pelare, bollire e ridurre in purea le patate, ma anche avendo cura di insaporire il piatto con una generosa noce di burro, la banalità di questo contorno potrebbe annoiare il partner durante una cena romantica, la quale si suppone possa essere carica di aspettative, più o meno dichiarate.

La soluzione proposta nel blog è la Crema di patate con zenzero e cannella, che con la semplice aggiunta di due sole spezie è in grado di risollevare il gusto del contorno e non solo.

La freschezza lievemente pizzicante dello zenzero mixata all’ aroma suadente della cannella pone le basi per un interessante dopocena.

Lo zenzero è uno dei principali cibi afrodisiaci e la cannella è un Viagra naturale…se si desidera risvegliare il desiderio della coppia, la Crema di patate con zenzero e cannella è un contorno davvero indicato e lungimirante.

INGREDIENTI PER 2 PERSONE:

  • 1 Busta di purè;
  • 1 Noce di burro;
  • 1 Pizzico di zenzero;
  • 1 Pizzico di cannella;
  • Sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE:

Preparare il purè con il latte, come indicato nella confezione.

Appena pronto versare il burro e tutte le spezie. Servirlo in 2 ciotoline con qualche crostino di pane abbrustolito.

Funghi pleurotus fritti

Funghi pleurotus fritti

I Funghi pleurotus fritti sono un classico che non può non piacere.

Dorati e golosi ma con la leggerezza e la bassa quantità di calorie tipica dei funghi.

Ecco che anche a cena I Funghi pleurotus fritti si prestano ad essere preparati in modo facile ed impiegando pochissimo tempo, a guadagno di molta resa nella presentazione del piatto.

Per contrastare l’ untuosità dell’ olio ci sembra indicato l’ abbinamento con una salsa allo yogurt, che possiamo ottenere semplicemente mescolando dello yogurt bianco naturale con qualche spezia come la curcuma, indicata per favorire l’ intesa sessuale.

Un pizzico di origano per aggiungere brio alla serata e con i  Funghi pleurotus fritti avremo un contorno degno di un menu afrodisiaco, spendendo davvero poco denaro ed energie.

 

INGREDIENTI PER 2 PERSONE:

  • 6 Funghi Pleurotus non troppo piccoli;
  • Olio extra vergine di oliva;
  • Salsa allo yogurt;
  • Pangrattato;
  • Origano q.b.;
  • Sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE:

Lavare i funghi ed impanarli nel pangrattato, facendolo aderire bene.

Friggerli con olio in padella, girandoli una sola volta. Scolarli, salarli e peparli.

Servire i funghi accompagnati da una ciotola di salsa allo yogurt e origano.

Patatine a cubetti

Patatine a cubetti

Patatine a cubetti con mollica e prezzemolo

Un locale molto quotato a Siracusa prevedeva al posto delle classiche patatine fritte una ricetta molto simile alle nostre Patatine a cubetti con mollica e prezzemolo, riscuotendo sempre un clamoroso successo.

Le patate fritte sono un must imprescindibile per i golosi di tutto il mondo ma renderle anche aromatiche senza rinunciare alla loro croccantezza le rigenera in un contorno vegano afrodisiaco anche importante, se abbinato ad un secondo ricco come un arrosto di carni o con dell’ ottimo salmone.

Il pangrattato tostato conferisce ulteriore fragranza alle Patatine a cubetti con mollica e prezzemolo, trattenendo l’ umidità dell’ olio.

Le erbe aromatiche presenti nel piatto sono il prezzemolo ed il timo.

INGREDIENTI PER 2 PERSONE:

  • 3 Patate di media grandezza;
  • Olio extra vergine di oliva;
  • 1 pizzico di prezzemolo in polvere;
  • 1 pizzico di timo;
  • 3 Cucchiai di pangrattato;
  • Sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE:

Pelare, lavare, tagliare a cubetti  le patate e farle rosolare nell’ olio abbondante. Scolarle e mettere via l’ olio.

Nella stessa padella, così unta, inserire il pangrattato e farlo tostare finché diventa marroncino.

A quel punto versare le patate, il timo ed il prezzemolo, salare, pepare e mescolare bene.

Carciofi burro e prezzemolo

Carciofi burro e prezzemolo

Carciofi burro e prezzemolo in salsa di agrumi

Il carciofo è di suo un ortaggio intrigante: sarà per la sua forma misteriosa, per il suo cuore ispido, a noi sembra più che indicato per una cena sexy.

La ricetta dei Carciofi burro e prezzemolo in salsa di agrumi con pochissimi ingredienti regala ai commensali un gusto pieno e deciso, malizioso e particolare.

L’ arancia che addolcisce senza essere stucchevole, la curcuma che accende la passione ed il prezzemolo che rinfresca il piatto sono elementi combinati per accarezzare il palato del partner, seducendolo al primo assaggio.

Cucinare i Carciofi burro e prezzemolo in salsa di agrumi è una scelta vincente tra le nostre proposte di ricette facili e veloci e può ingentilire qualsiasi secondo di carne.

Potete trovarlo inserito nel menu Corposo e Rinvigorente, in accompagnamento dei cannoli di prosciutto di tacchino

INGREDIENTI PER 2 PERSONE:

  • 1 busta di cuori di carciofo surgelati;
  • 2 noci di burro;
  • 1 pizzico di prezzemolo in polvere;
  • Il succo di un’arancia;
  • 1 cucchiaino di curcuma;
  • Sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE:

Bollire i carciofi ancora surgelati per 10 minuti in acqua salata.

In una padella far scaldare il burro e versare i carciofini cotti e scolati.

Spolverare con il prezzemolo e la curcuma, irrorare con il succo d’arancia, salare, pepare e cuocere finché il sugo si sia ristretto.

Carpaccio di misticanza

Carpaccio di misticanza

CARPACCIO DI MISTICANZA E SCAGLIE DI GRANA CON GLASSA AL BALSAMICO

Quando il contorno deve essere particolarmente leggero senza risultare scontato come un’ insalatina mista, il giusto compromesso potrebbe essere il Carpaccio di misticanza e scaglie di grana con glassa al balsamico.

Adeguatamente distribuito su un bel piatto da portata, quei meravigliosi cromatismi a contrasto del bianco del formaggio grana in scaglie con le gocce scure di glassa di aceto balsamico e le tonalità di verde della misticanza lo trasformano in un piatto sicuramente sempre invitante.

Rapidissimo da preparare ed accompagnato con qualche grissino al sesamo, inoltre, darà un tocco di orientalismo al vostro menu afrodisiaco, sgrassando il palato ad esempio dopo un secondo a base di frittura, lasciando così la bocca piacevolmente fresca.

INGREDIENTI PER 2 PERSONE:

  • 1 busta di misticanza;
  • Scaglie di grana;
  • Glassa al balsamico;
  • Olio extravergine di oliva;
  • Sale

PREPARAZIONE:

Versare in un’ insalatiera o su un piatto da portata la misticanza e condirla con poco sale e un filo d’olio.

Disporre a raggiera le scaglie di grana e macchiare il piatto con la glassa al balsamico

Pisellini piccanti in salsa di pomodoro

Pisellini piccanti in salsa di pomodoro

Un contorno dolce, semplice, veloce e prettamente vegano sono i Pisellini piccanti in salsa di pomodoro. Basta tenere una confezione in freezer ed anche in assenza di ortaggi freschi, in maniera elementare, si prepara un piattino molto piacevole.

La nostra versione di Pisellini piccanti in salsa di pomodoro prevede il peperoncino, che rende la salsa golosa e sensuale, con un tono leggermente acido che bilancia alla perfezione la dolcezza dei pisellini, che diversamente potrebbe risultare un pò stucchevole.

Il carattere dello scalogno completa la ricetta che ben si presta ad accompagnare infiniti secondi.

Pisellini piccanti in salsa di pomodoro sono una delle tante proposte del blog per trascorrere senza strafare ai fornelli una splendida serata a cena con il proprio partner.

INGREDIENTI PER 2 PERSONE:

  • 1 piatto di pisellini surgelati;
  • 2 cucchiai di salsa di pomodoro;
  • 1 scalogno;
  • 1 pizzico di peperoncino;
  • Olio extravergine di oliva;
  • Sale

PREPARAZIONE:

Lavare e tagliare lo scalogno. Farlo soffriggere poco  in padella con l’ olio ed aggiungere i pisellini ancora surgelati. Cuocere i pisellini aggiungendo un po’ d’ acqua.

Quando sono quasi cotti versare la salsa, un pizzico di sale ed  uno di peperoncino.

Melanzane in agrodolce

Melanzane in agrodolce

Melanzane in agrodolce con pinoli e uvetta

C’è tutto il fascino del medioriente nelle nostre Melanzane in agrodolce con pinoli e uvetta; contorno imprescindibile se si desidera evocare quel misto di dolce ed agro tramandato dagli arabi e presente in molte ricette della tradizione siciliana.

Sono molteplici i vantaggi dell’ inserire le Melanzane in agrodolce con pinoli e uvetta nel nostro menu afrodisiaco.

Per cominciare possiamo dire che è un piatto che si conserva molto bene in frigo e può quindi essere servito freddo il giorno dopo la preparazione, inoltre le melanzane a tocchetti sono golose in qualsiasi declinazione di caponata e pertanto richiamano ricette sempre gradite.

Per finire in bellezza non dimentichiamo la presenza garbata ma efficace della frutta secca nelle Melanzane in agrodolce con pinoli e uvetta: un tocco croccante e dolce dato dai pinoli e dall’ uvetta ed il nostro contorno assumerà una spiccata connotazione risveglia-sensi.

Se piace osare, un pizzico di peperoncino eleverà ulteriormente il piatto e riscalderà l’atmosfera della vostra cena romantica.

Versatili a qualsiasi abbinamento, sono un piatto interamente vegano facilmente riproducibile in qualsiasi cucina.

INGREDIENTI PER 2 PERSONE: 

  • 1 melanzana di media grandezza;
  • 1 manciata di uva passa;
  • 1 manciata di pinoli;
  • 1 Cucchiaio di aceto;
  • 1 Cucchiaio di zucchero;
  • Olio extravergine di oliva;
  • Sale

PREPARAZIONE:

Lavare e tagliare la melanzana a pezzi non troppo piccoli, metterli dentro uno scolapasta con del sale grosso pressandoli con un peso.  Dopo 10 minuti sciacquare per eliminare il sale ed asciugare i tocchetti  con un canovaccio pulito. Mettere sul fuoco una padella e quando è molto calda, versare i pezzi di melanzane.

Quando cominciano a tostare per bene, irrorare con l’ olio ed aggiungere il sale.

Inserire quindi uvetta, pinoli, e, poco prima di terminare la cottura,  lo zucchero e l’ aceto.

Si gustano tiepide o fredde.