Sia di carni bianche e rosse che di pesce, in questa categoria proponiamo le ricette di secondi piatti afrodisiaci all’ insegna del gusto e della praticità.

Spesso cimentarsi nella preparazione di un secondo piatto può sembrare all’ apparenza più complicato che preparare un piatto di pasta; seguendo i consigli e le indicazioni presenti nelle ricette del blog, invece, si potranno cucinare ottimi piatti in modo facile e veloce.

Polpettine, carpacci, scaloppine, cotolette, involtini, ce n’è davvero per tutti i palati e per tutte le tasche.

In poche mosse i vostri secondi piatti approderanno sulla tavola romantica appagando il partner e rendendo opulento e professionale il vostro menu sexy.

Ogni ricetta è costruita sulla base della digeribilità in un alternarsi di ingredienti, spezie ed erbe che si rincorrono nei sapori fornendo corpo, sostanza e squisitezza ai secondi piatti, in attesa che un buon dessert concluda in bellezza la vostra cena intima con il partner.

secondi piatti afrodisiaci

Carpaccio di salmone affumicato

Carpaccio di salmone affumicato

Carpaccio di salmone affumicato con salsa di yogurt

D’ estate i piatti freddi sono in assoluto benvenuti e lo sono ancora di più se la semplicità dell’ esecuzione non tradisce la scenografia del piatto.

Il Carpaccio di salmone affumicato con salsa di yogurt può essere preparato con anticipo e senza alcuno stress anche dalle mani meno esperte.

Il ravanello croccante si insinua tra le onde di salmone e la salsina allo yogurt condisce e completa un secondo piatto sexy e vincente, perfetto per un menu afrodisiaco e per fare il pieno di gusto e di antiossidanti.

Servite il  Carpaccio di salmone affumicato con salsa di yogurt su un piatto nero, che esalti le sfumature di rosa del salmone e di rosso del ravanello ed otterrete l’ attenzione del partner per tutta la serata.

INGREDIENTI PER 2 PERSONE:

  • 1 Confezione di salmone affumicato da 100 g;
  • 4 Ravanelli;
  • Salsa allo yogurt;
  • Erba cipollina q.b.;
  • Olio extravergine di oliva, sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE:

Pulire i ravanelli, tagliarli a fettine e condirli con olio, sale e pepe.

Disporre le fette di salmone su un bel piatto, guarnirle con le rondelle di ravanelli e l’ erba cipollina e macchiare con gocce di salsa allo yogurt.

Crostoni di petto di pollo e funghi

Crostoni di petto di pollo e funghi

Crostoni di petto di pollo e funghi

Ecco a voi un piatto rustico e di notevole effetto visivo. L’ appetito che stuzzica la presenza di una bella fetta condita di pane tostato è fuori discussione, come lo è pure la semplicità di un piatto che, tra i vari presenti nel blog, spesso riserva alcune sorprese.

Questa ricetta, in particolare, è una rivisitazione del pollo al curry in chiave casereccia; da un lato l’ abbinamento con il sapore dei funghi che fornisce morbidezza ed armonia al petto di pollo, dall’ altro la presenza delle spezie, pronte a dare un carattere deciso ed inconfondibile ai nostri Crostoni di petto di pollo e funghi.

Un secondo piatto afrodisiaco, sostanzioso e molto intrigante, quindi, perfetto per servire in maniera più ghiotta il solito petto di pollo.

Crostoni di petto di pollo e funghi sono una ricetta facile da cucinare se si è deciso solo all’ ultimo momento di cenare romanticamente in casa con il partner.

INGREDIENTI PER 2 PERSONE:

  • 3 Fette di pane casareccio;
  • 2 Fette di petto di pollo;
  • 3 Cucchiaini di funghi misti sott’ olio;
  • Olio extravergine di oliva q.b.;
  • 1 Pizzico di origano;
  • 1 Pizzico di peperoncino;
  • 1 Cucchiaino di curry;
  • Sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE:

Grigliare le fette di pane e metterle da parte.

In una padella scaldare l’ olio ed aggiungere le fettine di pollo tagliate a pezzi piccoli ed i funghetti.

Rosolare per qualche minuto, aggiungere curry, origano e peperoncino, salare, pepare ed adagiare il composto sulle fette di pane.

Stelle di sardine

Stelle di sardine

I secondi di pesce sono sempre indicati all’ interno di un menu afrodisiaco, perchè la delicatezza del pesce promette alla serata di evolversi anche oltre la cena.

Le Stelle di sardine sono un piatto saporito e rappresentano un modo un pò più moderno di presentare il solito tortino di pesce azzurro.

Le Stelle di sardine, infatti, sono realizzate semplicemente sovrapponendo quattro pesciolini ad incrocio, formando delle torrette geometriche molto stuzzicanti.

Se la forma è senz’altro importante, il contenuto lo è anche di più; ed ecco che il gusto limonato e piccantino dello zenzero rende eccitante il piatto, rinvigorendo anche il più pigro e svogliato dei partner.

In pochi minuti e con una cottura in padella con coperchio che simula l’ effetto del forno, sarete certi di presentare in tavola un piatto di pesce semplice, appetitoso e divertente.

INGREDIENTI PER 2 PERSONE:

  • 16 Sardine diliscate ed aperte a libro;
  • 1 Ciotolina di pangrattato;
  • 1 Cucchiaio di prezzemolo;
  • 1 Cucchiaio di zenzero;
  • Pinoli e scorzette di limone per decorare;
  • Olio extravergine di oliva, sale e pepe q.b.

 

PREPARAZIONE:

Unire al pangrattato un cucchiaio di olio, il prezzemolo e lo zenzero ed impanare da entrambe le parti le sardine. Disporre quattro sardine una sull’ altra, formando prima una croce e poi sovrapponendone altre due per formare una X. Mettere le quattro “stelle” così formate su una padella antiaderente, irrorare con un filo di olio d’ oliva, chiudere con un coperchio e cuocere per alcuni minuti a fiamma bassa. Impiattare le sardine decorando con pinoli e bucce di limone.

Cotolette di provola impanata

Cotolette di provola impanata

Cotolette di provola impanata alle erbe.

Le Cotolette di provola impanata alle erbe, come ogni formaggio impanato e fritto sono squisite perché croccanti fuori e morbide dentro.

Se quindi risulterà sicuramente piacevole gustare una cotoletta vegetariana, sarà altrettanto interessante calcolare gli effetti della rucola sul partner.

La rucola infatti, lo ricordiamo, è un eccitante sessuale naturale nonché ingrediente base di molte pozioni d’ amore dei tempi antichi.

Ecco quindi come un piatto di innocenti Cotolette di provola impanata alle erbe può essere interpretato in chiave afrodisiaca e costituire un’ esperienza gastronomica dall’ esito inaspettato, denso di sapore e di significato, bello da vedere ed intrigante da sentire, con tutti i sensi….da provare per credere.

INGREDIENTI PER 2 PERSONE: 

  • 4 Fette di provola non troppo sottili;
  • 1 ciotolina di rucola;
  • Pangrattato q.b.;
  • Olio extravergine di oliva q.b.;
  • Sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE:

Triturare l’ erbetta molto finemente ed aggiungere il pangrattato, il sale, il pepe e un cucchiaio di olio per amalgamare.

Passare le fette di provola prima nell’ olio e poi nella panatura così ottenuta e friggerle in padella a fuoco basso con poco olio, girandole una sola volta.

Gamberoni all’arancia

Gamberoni all’arancia

I Gamberoni all’arancia sono stati ampiamente presenti nelle tavole di tutti i banchetti che possiamo ricordare.

Probabilmente la dolcezza del gamberone e l’ aspro dell’ arancia crea uno dei contrasti più vincenti in cucina. Quel che è certo è che sono davvero elementari da preparare, danno ad una cena romantica un’ impostazione chic, piacciono praticamente a tutti e rappresentano un secondo di pesce gradevole per la vista e per il palato. Inoltre è semplice da servire e porzionare, predisponendo un gamberone per ogni fetta di arancia.

I Gamberoni all’arancia hanno i colori di una splendida giornata di sole, porteranno il buonumore a tavola ed il sughetto aromatizzato dall’ alloro fornirà una nota di benessere al corpo ed allo spirito, allontanando ansia e mal di testa.

I Gamberoni all’arancia sono una ricetta salutare e coreografica se desiderate servire al partner una cena a base di cibi afrodisiaci

INGREDIENTI PER 2 PERSONE:

  • 6 Gamberoni freschi;
  • 6 fette di arancia;
  • 6 foglie di alloro;
  • 1 spruzzata di vino bianco;
  • 1 noce di burro;
  • Sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE:

Pulire i gamberoni, sgusciarli e metterli da parte.

In una padella scaldare la noce di burro ed adagiare le fette di arancia con le foglie di alloro, salandole e dorandole da entrambe le parti. Togliere dalla padella le arance e nello stesso sughetto saltare per appena un minuto i gamberoni, sfumandoli con il vino bianco.

Salare, pepare e servire ciascun gamberone sopra una fetta di arancia.

Involtini di radicchio

Involtini di radicchio

Involtini di radicchio con salame e fontina

Questa ricetta, è un classico antipasto da agriturismo domenicale, ma per una cena per due persone da dover preparare in velocità può essere proposta come un superbo secondo piatto afrodisiaco.

L’ abbinamento salame-fontina convince da sempre ed il retrogusto amaro del radicchio crea un piacevole contrasto di sapore.

Il risultato sono degli Involtini di radicchio con salame e fontina davvero invitanti e facili da cucinare, che si presteranno ad essere serviti caldi o tiepidi, sprigionando il gustoso ripieno.

Possiamo giocare con la forma (involtino, fagottino, rosellina)  e con il tipo di salame all’ interno; in rete ci sono miriadi di varianti a questa ricetta.

Il consiglio è di scegliere un salame con la giusta percentuale di grasso, come il tipo milano o napoli, che si scioglierà in cottura e manterrà morbido il radicchio.

Mantenersi leggeri pur gustando tutte le pietanze dal primo piatto al dolce è la prerogativa dei nostri menu afrodisiaci; gli Involtini di radicchio con salame e fontina saranno perfetti per questo scopo, nel rispetto della golosità e della leggerezza.

INGREDIENTI PER 2 PERSONE:

  • 6 foglie di radicchio tipo chioggia;
  • 6 fette di salame milano;
  • 6 pezzi di fontina;
  • 1 noce di burro;
  • Sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE:

Lavare il radicchio e pareggiare le foglie, eliminando le parti dure e bianche.

Adagiare sulla foglia aperta il salame ed il pezzo di fontina.

Chiudere con degli stuzzicadenti e porre i 6 involtini in una padella con una noce di burro.

Salare, pepare e  far appassire il radicchio per qualche minuto.

Straccetti di pollo al limone

Straccetti di pollo al limone

Una ricetta davvero furba per servire un croccante pollo fritto sono gli straccetti di pollo al limone.

Riducendo il pollo in straccetti infatti, si ottiene il duplice effetto di rendere questo secondo piatto gradevole e conviviale da consumare, potendo sollevare con degli stecchini i pezzetti di pollo e nello stesso tempo evitare che la cucina, i capelli ed i vestiti diventino ostaggi di un afrore di frittura.

Pochi minuti, infatti, e gli straccetti di pollo al limone saranno pronti, croccanti e dorati.

La caratteristica sgrassante del limone infine, li alleggerisce esaltandone il profumo ma se si desidera ottenere anche un effetto afrodisiaco, una generosa spolverata di zenzero sugli straccetti di  pollo al limone a fine cottura renderà l’ atmosfera ancora più caliente.

INGREDIENTI PER 2 PERSONE:

  • 2 fette di petto di pollo;
  • Succo di 1 limone;
  • Origano;
  • 1 cucchiaio di Grana grattugiato;
  • Pangrattato q.b.;
  • Sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE:

Tagliare le fette di petto di pollo in rettangoli delle dimensioni di un dito e passarli nel pangrattato.

In una padella mettere l’ olio, i pezzi di pollo impanati, il cucchiaio di formaggio, origano, sale e pepe.

Quando gli straccetti sono ben dorati, aggiungere il succo di limone. Spegnere quando il liquido si sarà assorbito.

Polpettine con cuore morbido di emmental

Polpettine con cuore morbido di emmental

Per preparare le polpettine con cuore morbido di emmental non servono bilance e misurini vari, ma solo un pò di occhio e soprattutto il desiderio di colpire il partner con un secondo piatto afrodisiaco tra i più golosi ed invitanti del panorama gastronomico mondiale.

Le polpettine sono un ‘ autentica delizia in milioni di varianti, ma diventano ancora più goduriose quando nascondono un ripieno filante e succoso.

Altro sfizio delle nostre polpettine con cuore morbido di emmental sarà il modo di servirle e di gustarle. Regine dei finger food più sexy, le polpettine sono adatte ad essere consumate con le mani e non necessariamente a tavola.

Questa ricetta è stata provata per voi e fotografata nel momento quasi cinematografico in cui da una polpettina calda stava fuoriuscendo una prorompente goccia di dolce emmental.

Il tocco in più lo danno inoltre lo zenzero e la noce moscata, complici ed  alleati delle intenzioni più erotiche della serata. Le polpettine con cuore morbido di emmental riscuoteranno il più largo dei consensi e la dimostrazione di apprezzamento del partner, in questa come in altre ricette afrodisiache non tarderà ad arrivare…

INGREDIENTI PER 2 PERSONE:

  • 1 bel pugno di macinato scelto di manzo;
  • 8 cubetti di emmenthal;
  • 1 uovo;
  • 1 cucchiaio di Grana grattugiato;
  • 1 cucchiaio di pangrattato;
  • 1 pizzico di origano;
  • 1 pizzico di zenzero;
  • 1 pizzico di noce moscata;
  • Pangrattato q.b.;
  • Sale e pepe q.b.
Cannoli di prosciutto di tacchino ripieni

Cannoli di prosciutto di tacchino ripieni

Il tacchino è un tipo di carne dalle proprietà nutrizionali largamente elogiate; sicuramente in forma di prosciutto è anche più goloso e versatile per creare un secondo piatto adatto ad una cena romantica. Possiamo infatti dare una forma sexy ai nostri Cannoli di prosciutto di tacchino ripieni, scenografici da presentare, sfiziosi da assaggiare ed allo stesso tempo leggeri e digeribili.

Un ripieno fresco con pomodorini e provoletta renderà piacevole ogni morso dei nostri cannoli di prosciutto di tacchino.

Un pizzico generoso di origano all’ interno di ogni cannolo, inoltre, stimolerà il partner a concentrarsi verso di voi, abili artefici di un piatto che coniuga magistralmente l’ effetto visivo con la facilità di preparazione.

Un’ altra delle nostre ricette facili e veloci a prova di principianti.

INGREDIENTI PER 2 PERSONE:

  • 3 fette di prosciutto di tacchino;
  • 3 fette sottili di provoletta ;
  • 12 pomodorini;
  • 6 olive nere;
  • Sale e pepe q.b.;
  • 1 pizzico di origano

PREPARAZIONE:

Tagliare i pomodorini e le olive a pezzettini, condirli con olio, sale ed un pizzico di origano.

Disporre sulle fette di prosciutto la provola ed il composto di pomodorini e olive, diviso in 3 parti.

Arrotolare formando un cannolo e scottare per pochi istanti in una padella antiaderente calda, girandoli da ambo le parti.

Servire i cannoli caldi.

Scaloppine ubriache con carciofi

Scaloppine ubriache con carciofi

Per gli amanti della carne o per quanti non sanno rinunciare ad una buona fettina di bovino impanata, saranno azzeccatissime le nostre scaloppine ubriache con carciofi.

Si tratta di un secondo piatto sostanzioso e succulento, dal profumo inebriante di vino e con il giusto contrasto tra il croccante della fettina panata ed il morbido dei carciofini, questo contrasto in bocca soddisferà anche il partner più vorace.

Preceduto da un antipasto a base di carboidrati, inoltre, può formare un menu già completo ed appagante, senza necessariamente ricorrere al primo piatto.

Le varianti alle quali si prestano queste scaloppine con carciofi possono riguardare la scelta del taglio di carne ma anche il tipo di carne stessa, così da accontentare i gusti più diversi.

Anche per questo piatto è possibile sottolineare la semplicità e velocità nel preparare queste scaloppine con carciofi, soprattutto considerato che il contorno è già pronto per essere spadellato. Il profumo delizioso dei carciofi e del prezzemolo e la nota sensuale del vino bianco sfumato porteranno sulla tavola un confortante senso di benessere ed opulenza.

INGREDIENTI PER 2 PERSONE:

  • 2 fettine di manzo o di vitello;
  • 1 vasetto di carciofini sott’olio;
  • 1 noce di burro;
  • Farina e vino bianco q.b.;
  • 1 Pizzico di prezzemolo secco;
  • Sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE:

Mettere un po’ di farina su un piatto piano e passarci le fettine di carne schiacciando bene per fare attaccare la farina su entrambi i lati della fettina.

Scaldare il burro in padella e rosolare le fettine impanate.

Quando sono dorate da entrambe le parti, mettere il sale, il pepe, il prezzemolo ed un goccio di vino bianco sul bordo della padella, evitando di versarlo direttamente sulle fettine.

Aggiungere i carciofini tagliati a metà e cuocere finché il vino sia evaporato.

Spegnere e servire la fettina al centro del piatto ed i carciofi intorno.